time_money

Risparmiare tempo e soldi? E come?

(credits: http://www.articulate.com/rapid-elearning/save-time-money-building-your-next-e-learning-course/)

Non create il corso

I clienti pensano di solito di poter risolvere tutto tramite l’addestramento. A volte, però, può essere sufficiente distribuire i giusti documenti. Se pensate che non ne valga la pena, evitate di creare il corso.

La gerarchia dell’E-Learning Design di Tom Kuhlmann:

Tom Kuhlmann, blogger del Rapid Elearning Blog di Articulate, propone il suo approccio a tre livelli. Per cominciare, si cerca di automatizzare il processo produttivo al massimo e di tenere liberi gli instructional designer per ciò che vale la pena.

rapid e-learning hierarchy

La gerarchia di Kuhlmann

  1. Usate il rapid e-learning come approccio standard. Questo consente di creare la maggior parte dei progetti velocemente.
  2. Costruite dei “pezzi” personalizzati da poter inserire a piacimento. Anche questo è un buon modo per risparmiare tempo: file flash, oggetti web, tutte cose che si possono “riciclare” da un corso all’altro.
  3. Usate gli instructional designer e il flash per lo sviluppo su misura. Semplice: se si sono seguiti i primi due consigli, resteranno tempo e soldi per fare di meglio dove e quando vale la pena…

Incorporate contenuti esterni

La maggior parte dei corsi si focalizza sul fornire informazioni che – spesso – sono reperibili altrove: sulla intranet aziendale, sul web… Invece di re-inventare la ruota ogni volta, tanto vale usare le informazioni che ci sono già.

Anche noi usiamo con successo questa gerarchia del design. A volte non è semplice riuscire a seguire il metodo n. 2 (i pezzi personalizzati raramente si riescono a riutilizzare così come sono) ma certamente ri-usiamo le stesse idee di un corso per riprenderle in un altro.