logo_forma_10_tutorial_grassetto_verdanaIn FormaLms, la gestione dell’anagrafica di un utente consta di due parti. La prima parte che consiste nella creazione della struttura gerarchica della propria organizzazione è stata descritta nel precedente articolo.

Oggi ci soffermeremo sulla descrizione passo per passo della procedura di “creazione dell’utenza” manuale. E’ infatti possibile anche importare gli utenti tramite file csv, per iscrizioni massive. Prendiamo come esempio, la creazione dell’utente ‘Mario Rossi’ nell’organigramma “Distretto Milano” che si trova nella seguente posizione dell’organigramma: Direzione Nord/Ovest -> Area Manager Lombardia -> Distretto Milano

Prima fase: Individuazione del nodo in cui inserire l’utente

Andare in Amministrazione/Principale/Gestione Utenti (Fig.1)

1

 Fig. 1

Selezioniamo nell’albero dell’organigramma il nodo in cui inserire l’utente (Fig.2)

2Fig. 2

Per creare il nostro primo utente basterà cliccare sul pulsante “Nuovo utente”, dopodiché si aprirà una schermata per l’inserimento dei dati dell’utente. (Fig. 3). E’ possibile associare il livello di permessi da associare all’utente.

3Fig. 3

Quelli mostrati in figura 3 sono i campi standard che la piattaforma mette a disposizione. E’ possibile creare campi personalizzati che opportunamente associati verrebbero mostrati in questa schermata di inserimento utente.

I campi previsti da FormaLMS sono:

  • Username(che rappresenta anche la login di accesso alla piattaforma) – deve essere univoco
  • Nome
  • Cognome
  • E-mail
  • Password (è possibile definire le policy utilizzabili tramite configurazione della piattaforma)
  • Ripeti password
  • Livello (utente, amministratore, amministratore pubblico, super amministratore)
  • Lingua

A questo punto è possibile inserire i dati dell’utente riempiendo i campi richiesti (Fig.4), dopodiché cliccare sul tasto “Conferma”. Tramite il tab “Organigramma” è possibile modificare l’organigramma di appartenenza dell’utente che si sta creando.

4Fig. 4

A questo punto sarà possibile rintracciare l’utente all’interno del nodo dell’organigramma in cui lo abbiamo creato o tramite la ricerca tra tutti gli utenti (Fig. 5). Inserendo il nome, il cognome o lo username è possibile ricercare l’utente tramite la ricerca standard come da figura.

5Fig. 5

Se si desidera ricercare l’utente per uno specifico campo è possibile utilizzare la ricerca avanzata. Basta cliccare sul link Ricerca Avanzata (Fig. 5 evidenziato in rosso).

Nell’esempio stiamo ricercando tutti gli utenti che abbiano data di registrazione successiva al 01/02/2015 (Fig. 6)

6Fig. 6

E’ possibile modificare l’utente creato in qualsiasi momento tramite il tasto di modifica o eliminare l’utenza. (Fig. 7)

7Fig. 7

Molto utili possono risultare le funzionalità massive sugli utenti. Infatti effettuando una selezione degli utenti su cui si desidera operare, ecco le azioni che è possibile compiere su di essi: (Fig.8)

8Fig. 8

  1. Esportare gli utenti in file csv
  2. Rimuoverli dal nodo di appartenenza
  3. Sospenderli
  4. Riattivarli
  5. Modificarli
  6. Cancellarli

La differenza tra sospensione e cancellazione è di fondamentale importanza. Infatti eliminando un utente si andranno a rimuovere anche i suoi dati di fruizione, mentre sospendendolo l’utente non potrà far accesso alla piattaforma ma per gli amministratori sarà possibile visualizzarne l’attività didattica. Questa funzionalità è di fondamentale importanza laddove gli utenti cessino di far parte della nostra popolazione di utenti, ma si renda necessario produrre le prove dell’avvenuta formazione erogata.

Posted by Michele D’Agostino di Grifo Multimedia, uno dei nostri partner nel network Forma.

In collaborazione congrifo
Annunci