Gli errori sono il primo e più importante passo sulla via dell’apprendimento permanente. In questo articolo, vengono evidenziate 8 attività formative guidate da errori per arricchire un corso di formazione on-line.

Gli errori rappresentano un’importante occasione di crescita continua e di acquisizione consapevolezza per il futuro: riuscire a riprodurli in un contesto “protetto” come quello formativo dà la possibilità di facilitare questo tipo di apprendimento senza che i propri dipendenti affrontino le relative ripercussioni del mondo reale.

Questi 8 esempi di attività formative on-line trasformano gli errori in preziose opportunità di apprendimento.

1. Scenari decisionali che imitano le pressioni del mondo reale

Gli scenari di ramificazione sono ideali per commettere errori e imparare da essi. I dipendenti devono prendere decisioni che li guidino su percorsi diversi, cercando di raggiungere il miglior risultato possibile. La chiave è imitare le situazioni e le sfide che i dipendenti trovano sul lavoro in modo che siano in grado di mettere tutto nel contesto, oltre a valutare la loro risposta emotiva allo scenario di ramificazione. Ogni volta che raggiungono un risultato sfavorevole, scoprono dove hanno sbagliato e come migliorare il loro approccio.
Tutti i corsi che realizziamo sulle tecniche di vendita, ad esempio, seguono un modello simile.

2. Progetti di risoluzione dei problemi di collaborazione di gruppo

La collaborazione di gruppo espone i dipendenti ad altri punti di vista, che consentono loro di mettere in discussione i propri presupposti e le proprie cognizioni personali, in particolare quelli che sono radicati in errori o informazioni inesatte. Possono anche imparare dagli errori dei loro compagni durante l’attività di formazione on-line per la risoluzione dei problemi. Un altro vantaggio dei progetti di collaborazione di gruppo è che i dipendenti costruiscono gradualmente una rete di supporto alla pari. Questo è utile quando incontrano problemi sul lavoro o hanno bisogno di aiuto per identificare le abilità nascoste o le lacune di conoscenza.

3. Aneddoti personali con riflessione di follow-up

Raccontare ai propri discenti una storia personale, in modo che possano imparare dalle esperienze passate, li può incoraggiare a riflettere sulla situazione e su come potrebbero gestirla nelle loro vite. Gli aneddoti aiutano anche a relazionarsi con i contenuti della formazione on-line a un livello più personale: possono vedere come il narratore ha gestito gli errori comuni e li ha usati per ottenere una crescita professionale.

4. Serious games con feedback personalizzato immediato

La cosiddetta “gamification” non consiste soltanto nel guadagnare punti o avanzare attraverso i livelli. Offre anche ai dipendenti l’opportunità di imparare dagli errori senza sentirsi giudicati o ridicolizzati, dando loro la possibilità persino di divertirsi a commetterli per poi superarli. Il segreto consiste nell’incorporare feedback personalizzati immediati per attirare l’attenzione sugli errori, piuttosto che evitarli per raggiungere buoni risultati puramente sul piano del gioco fine a se stesso.
Questo corso che abbiamo realizzato sulle tecniche di vendita suggerita ne è un esempio molto semplice ma efficace.

5. Incoraggiare gli utenti aziendali a condividere il proprio lavoro per la revisione tra pari

Questo è un altro modo per unire l’apprendimento basato sugli errori alla collaborazione tra pari. Invitare i dipendenti a creare i propri contenuti di formazione on-line, per poi caricarli sulla piattaforma o condividerli ad esempio nel forum dedicato, li spinge a suggerire miglioramenti o evidenziare informazioni inaccurate.

6. Simulazioni di formazione on-line con guide integrate

Sviluppare simulazioni di formazione on-line che presentano feedback e suggerimenti personali, ad esempio sotto forma di un personaggio riconoscibile che appare sullo schermo quando si commette un errore, aiuta a guidarli attraverso l’errore stesso e a mostrare loro come migliorare il proprio approccio.

Oppure, come in questo corso su come effettuare al meglio il servizio al tavolo di un ristorante, vengono simulati comportamenti sia corretti sia scorretti, con evidenza di elementi positivi ed errori, relative reazioni da parte del cliente e vademecum riepilogativo di supporto.

7. Quiz con le raccomandazioni delle risorse

Come accennato anche in questo articolo recente, le valutazioni mirate sono il modo più diretto per testare le conoscenze degli utenti. I quiz di autovalutazione permettono loro di individuare i propri punti di forza e di debolezza, quindi riadattare il loro percorso di formazione on-line. Si dovrebbe incoraggiarli a controllare frequentemente i propri progressi, riproponendo periodicamente il questionario per vedere se e come sono migliorati. Ciò consente anche loro di identificare lacune che necessitano ancora di un lavoro, o di scoprire aree di problemi aggiuntivi che potrebbero essere passati inosservati. Il valore aggiunto può essere arricchire ogni quiz con consigli sulle risorse in base ai risultati, ad esempio un elenco di link che contiene articoli o guide per affinare le competenze essenziali.

8. Biblioteca di formazione on-line pronta all’uso

Un repository di formazione on-line incentrato sull’apprendimento basato sull’errore e sull’auto-riflessione può essere molto utile, soprattutto se le risorse sono mirate e non standardizzate: in questo modo, i dipendenti possono auto-diagnosticare le aree personali da migliorare, costruirsi un piano di allenamento on-line individualizzato che li aiuti a colmare le lacune e affinare le abilità, al proprio ritmo e magari nella privacy della propria casa, senza la preoccupazione di essere giudicati.


Una delle cose più importanti da tenere a mente è che gli errori non dovrebbero mai essere ignorati o ammoniti: se rispettati come strumenti di insegnamento profondi, gli errori portano i dipendenti molto più vicino al raggiungimento del loro potenziale.

Annunci